Gayspace Hot Zone • Racconti erotici inediti
Alcuni racconti erotici presenti
La prima volta di Davide : Ciao. Mi presento, sono Davide. Non avrei mai pensato di postare, un giorno, le mie avventure sessuali su un blog online. Non che fosse un’ipotesi mai soppesata nella mia mente; già da tempo questa opzione era affiorata nella mia mente, senza tuttavia riempirla e convincermi fino infondo. Ora, a 22 anni compiuti, penso sia il momento di esporre qualcuna delle mie vicende per condividere con qualcuno in giro per l’Italia ciò che mi è accaduto. Non ne conosco bene le motivazioni. Forse è solamente una ricerca di attenzione, ma non penso; la mia autostima è pienamente soddisfatta ed appagata. Piuttosto, forse, per appagare il mio ego vivido e pulsante. Ad ogni modo posterò su queste pagine on
Vuoi leggerlo tutto? Iscriviti ora!
È gratis!
La prima volta : Una premessa. Si tratta di un racconto di fantasia, con un fondo di verità. ….Erano ormai anni che frequentavo una community gay. Dati del profilo: passivo, sottomesso, travestito. Una valvola di sfogo per le fantasie gay di un maschio che fino ad allora aveva avuto rapporti solo etero. Apprezzavo particolarmente la chat, per scambiare un po’ di battute con il maschio dominante di turno e poi finire in bagno, a spararmi una sega, magari giocherellando con un dildo. Un giorno come altri mi connetto e conosco un ragazzo di 35 anni. Parliamo del più e del meno, non di sesso. Anche lui è fidanzato con una donna ed abita ad una cinquantina di chilometri di distanza da me. Sul profilo ci sono d
Vuoi leggerlo tutto? Iscriviti ora!
È gratis!
L`amico della parrocchia : Ottobre 2012: Una strana idea volteggiava nella mia testa, volevo iniziare a cantare, ma i miei genitori non volevano iscrivermi ad una scuola di canto, così decisi di entrare a far parte del coro della parrocchia vicino casa mia. Certo, che sarà mai, un coro di una parrocchia, niente di particolare, ma l'idea mi stimolava tantissimo. Feci subito amicizia con vari componenti del gruppo ma un ragazzo mi colpì particolarmente, il chitarrista! Alto 1 metro e 70, corporatura robusta, biondo, occhi verdi, e un paio di labbra che io definisco "a pompino", "Piacere Marco!" la sua voce calda e la stretta forte mi fecero sciogliere. Le domeniche passavano e io iniziavo sempre di più a sentirmi attra
Vuoi leggerlo tutto? Iscriviti ora!
È gratis!
L`ispanico : Lo avevamo chiamato "L'ispanico". Non ho mai saputo se avesse veramente radici ispaniche, e nemmeno il suo nome a dire la verità, ma aveva quell'apparenza e quei tratti che lo facevano somigliare ad un giovane Antonio Banderas a tal punto che se lo chiamava da solo, quel soprannome. Giovane non lo era, non troppo almeno, un tipo vicino a me ha definito (a ragione) "naughty old man", ma per me non doveva essere poi tanto vecchio. Il primo contatto è stato un lungo sguardo all'ingresso della zona fumatori. Sam, l'amico che mi aveva portato in quel disco-pub, stava godendosi gli ultimi tiri della sua sigaretta serale, io meditavo se finire o no il mio cuba libre tutto d'un fiato, cosa che
Vuoi leggerlo tutto? Iscriviti ora!
È gratis!
In piscina : A volte se ne pentiva di aver accettato quel lavoro altre volte ringraziava la sua buona stella per quell'occasione: gestire il bar della piscina comunale gli faceva passare davanti agli occhi tutta la "fauna" cittadina seminuda. Certo che era difficile per Marcello restare indifferente davanti ai costumi pieni e gonfi dei ragazzotti che passavano interi pomeriggi a tuffarsi in acqua ed a fare schiamazzi mentre lui era sempre impegnatissimo dietro al bancone per servire caffè, bibite, panini con le richieste più svariate delle modifiche da apportare... caffè lungo in tazza grande macchiato freddo con poca schiuma... caffè ristretto con acqua calda a parte... cappuccino tiepido e con poco c
Vuoi leggerlo tutto? Iscriviti ora!
È gratis!
Il tuttofare dell`hotel : Avevo 18 anni e quell'estate lavoravo in un albergo. Non era un lavoro particolarmente duro, lavoravo molte ore ma non mi era mai costato molto. Il lavoro per certi aspetti era anche divertente, si conoscevano un sacco di persone e per me che sono sempre stato un ragazzo socievole era un piacere. Essendo giovane e carino spesso ero soggetto alle attenzioni della clientela, alcune volte era la tradizionale donna single che veniva in albergo per stare con le amiche, altre volte era l'uomo sposato che la moglie che aveva voglia di trasgressione e a volte è capitato anche la coppia a cui piacevano le esperienze estreme. Un giorno come tanti mentre lavorando alla reception venni chiamato da u
Vuoi leggerlo tutto? Iscriviti ora!
È gratis!
L`amico di piscina : Vi racconterò cosa è successo fra me e Andrea, un mio amico (il nome è di fantasia ma i fatti sono veri ed hanno inizio, come il racconto) nel gennaio del 2003. A quell'epoca avevo avuto una sola esperienza con uno dello stesso sesso, limitata solo a qualche bacio e a masturbarsi a vicenda. Quando mi masturbavo da solo immaginavo situazioni con uomini e non con donne (ero bisessuale ma solo mentalmente, almeno fino ad allora). Lui è giovane (più piccolo di me di circa 20 anni) ed è molto carino: fa molto sport e, di conseguenza, è fatto molto bene: ha il corpo scolpito come se fosse fatto dall'abile scalpello di uno scultore, e, in più, è alto circa al metro e settantacinque, biondo e con
Vuoi leggerlo tutto? Iscriviti ora!
È gratis!
Preferisci un video hot? Dai un'occhiata »
« Torna alla homepage